ATTENZIONE!!!
Per un corretto utilizzo del sito è necessario attivare gli script nel browser in uso.

Leggi qui le istruzioni su come fare.
S.I.A. Servizi Informatici Antelmi S.r.l.
Seguici su  Facebook SIA srl Google+ SIA srl Twitter SIA srl


I documenti per l'assunzione
Tipologie di assunzione
La predisposizione del contratto di lavoro
L'obbligo assicurativo e la comunicazione di assunzione
La busta paga
L'organizzazione della prestazione lavorativa
Il lavoro straordinario
La tredicesima
Le festività
Le ferie e i permessi
Trasferimento e trasferta
Le assenze
Variazione condizioni contrattuali e obbligo di comunicazione
Come calcolare i contributi
Come pagare i contributi
Scadenze contributive
Sanzioni per omesso versamento
L'estratto contributivo
Obblighi fiscali del datore di lavoro: IL CUD
Obblighi fiscali del lavoratore: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
Calcolo e pagamento delle tasse
Agevolazioni fiscali per il datore di lavoro
Cos'è la cassacolf
Le prestazioni
Come versare i contributi alla cassa
Cause di risoluzione del rapporto
Adempimenti in caso di risoluzione del rapporto
Il preavviso
Il trattamento di fine rapporto

Obblighi fiscali del  datore di lavoro: Il CUD

Cos’è

Chi deve rilasciarlo

A cosa serve

Quando

Contenuto

Cos’è

CUD sta per "Certificazione Unica dei redditi di lavoro Dipendente"; rappresenta , dunque, la certificazione annuale delle somme erogate dal datore di lavoro.

Chi deve rilasciarlo

Il datore di lavoro di Colf e Badanti è tenuto per legge, a fare una semplice dichiarazione sostitutiva del CUD; non è tenuto infatti ad effettuare trattenute fiscali sulla retribuzione, né a rilasciare il vero e proprio modello CUD.

A cosa serve

Il CUD, o la certificazione sostitutiva, serve al dipendente per effettuare la propria dichiarazione dei redditi.

Quando

 Il datore di lavoro è tenuto a rilasciare la dichiarazione sostitutiva del modello CUD:

- almeno 30 giorni prima della scadenza dei termini di presentazione della dichiarazione dei redditi

- in occasione della cessazione del rapporto di lavoro.

Contenuto

Sulla dichiarazione sostitutiva del modello CUD devono essere indicate le retribuzioni percepite al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali.

Nella certificazione dovranno essere sempre indicati:

- i dati anagrafici e codice fiscale del datore di lavoro;

- i dati anagrafici e codice fiscale del dipendente;

- l'anno di riferimento;

- il numero di giorni lavorati nel periodo, relativamente ai quali va calcolata la detrazione (si devono in ogni caso comprendere le festività, i riposi settimanali e gli altri giorni non lavorativi, mentre vanno sottratti i giorni per i quali non spetta alcuna retribuzione);

- la retribuzione lorda corrisposta al dipendente nell'anno precedente (comprensiva di tredicesima e contributi previdenziali ed assistenziali);

- i contributi Inps e Cassacolf;

- il netto corrisposto;

- l'eventuale TFR corrisposto (anche tramite anticipi).

Redditi esclusi dall’imponibile IRPEF

 

Modulo